Il Monastero di KARIMA

diocesi di Nyeri, Kenya

Nel giugno 1974 il vescovo di Nyeri, Mons. Gatimu, fa richiesta ufficiale di un Monastero di Adoratrici nella sua Diocesi.

In realtà già nel 1972 Sr M. Diletta, in una lettera alla Madre Presidente della Federazione Italiana delle Adoratrici Perpetue del SS: Sacramento, così scrive:

"Sono venuta a conoscenza che il Vescovo di Nyeri nel Kenya desidera ardentemente avere un Monastero di contemplazione nella sua Diocesi [...] Per dare inizio alla Fondazione sarebbero sufficienti 2-3 Religiose italiane, perché in loco si può contare su numerose vocazioni....".

Sr M. Diletta e altre cinque consorelle partono.

Il Monastero viene inaugurato ufficialmente il 29 novembre 1975.

Sr M. Diletta viene eletta Superiora e, pur dedicandosi alla formazione religiosa delle giovani aspiranti alla vita monastica, che non tardano ad arrivare, apre il suo impegno anche verso il territorio, cosicché il Monastero diventa punto di riferimento spirituale per l'intera zona.

Sr M. Diletta lascia questa terra il 14 novembre 2003; è sepolta nel giardino del Monastero di Karima, come è uso lì. 

Attualmente Karima è la Comunità più fiorente di vocazioni, con giovani provenienti sia dal Kenya sia dall'Uganda.

Molte di loro hanno anche lasciato Karima per venire in Italia...in missione!